Featured Post

Il Nono Pianeta

Forse Nibiru esiste davvero: c'è un altro pianeta nel sistema solare

Wednesday, May 22, 2013

La tempesta solare che spegnerà le tecnologie


La prossima tempesta solare sarà quella col picco maggiore (ogni 11 anni) e potrebbe mettere seriamente in pericolo connessioni in tutto il mondo.
La stessa causa dell'incredibile spettacolo delle aurore potrebbe stendere numerosi servizi elettrici necessari per mantenere in vita piattaforme e infrastrutture in tutto il mondo. Lo scenario apocalittico viene fuori dalla quarta conferenza annuale della Electrical Infrastructure Summit che riporta, sulla base di relazioni e studi di varie agenzie come la NASA, la Casa Bianca e il Dipartimento della Difesa USA, le allerte o i gravi rischi delle minacce elettromagnetiche alle infrastrutture vitali.

"Quello che una tempesta solare può fare - spiega a Mashable Daniel Baker, direttore del Laboratorio di Fisica dell'Atmosfera e dello Spazio presso l'Università del Colorado - anche se non è causa di un'interruzione su larga scala può davvero causare un blackout regionale. Qualcosa di simile all'uragano Sandy ma con interruzioni lunghe settimane". Il problema è che quest'anno il sole raggiungerà il suo picco, cosa che succede ogni 11 anni, con gli scienziati che si aspettano che le regioni attive della stella, note come macchie solari, potranno eruttare, scagliando i flussi di particelle cariche fuori nel sistema solare. Potrebbero verificarsi tempeste minori con conseguenze quali black out radiofonici e disturbi al GPS. Tuttavia, questo non significa necessariamente che tutte le eruzioni solari avranno un impatto sulla Terra. La maggior parte delle espulsioni di massa solare non sono rivolte verso il nostro pianeta ma verso altre parti del sistema solare. Ma una volta ogni secolo, o giù di lì, una tempesta solare estrema potrebbe interessare la Terra. 

La tempesta solare che spegnerà le tecnologie 22/05/2013


Wednesday, May 15, 2013

Eruzione solare gigantesca, a rischio veicoli spaziali


Una gigantesca eruzione solare è avvenuta lunedì alle 18.05. Secondo la Nasa, la "mostruosa" radiazione non era diretta verso la Terra, dove avrebbe potuto interferire con i sistemi elettronici dei satelliti o con quelli terreni, Gps compresi.

Ciò nonostante - secondo gli esperti - le radiazioni hanno messo a rischio le missioni di veicoli spaziali, come gli
Stereo B o gli Spitzer, i quali hanno potuto impostare la "modalità sicura" per proteggere la strumentazione di bordo.

Tra le maggiori tempeste solari del passato, si annovera l' "Evento di Carrington", avvenuto tra l'agosto e il settembre del 1859. Allora saltarono le recenti linee dei telegrafi e si produsse una aurora boreale a latitudini inusuali, visibile a Roma, Cuba e Hawaii.

Quest'anno sono attesi numerosi eventi simili, perchè entro la fine dell'anno sarà raggiunto il picco dell'attività solare, ciclo che dura normalmente 11 anni.

Nasa: eruzione solare gigantesca, a rischio veicoli spaziali 15 maggio 2013


Sunday, May 5, 2013

Indonesia: massivo spostamento geologico in atto


Quasi 2.000 persone saranno evacuate da un villaggio ad ovest dell'Isola indonesiana di Java a seguito di movimenti della terra e di continue frane che hanno distrutto case e infrastrutture durante le ultime due settimane.
Un funzionario Venerdì ha detto che 659 famiglie, 1.957 persone, provenienti dal villaggio Cimuncang, Majalengka, verranno trasferiti a causa delle distruzioni.
La terra ha iniziato a spaccarsi nella zona dal 14 aprile e da allora ha continuato lentamente a scivolare, facendo crollare  case e danneggiando strade e ponti. 
I geologi hanno detto che i primi movimenti del terreno hanno avuto luogo nelle colline Urug Tai, a circa un chilometro di distanza dal Cimuncang. - http://poleshift.ning.com/

Indonesia: un massivo spostamento geologico in atto 5 maggio 2013


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...